Jedan čovek je danas je udario slikom o glavu umetnicu performansa Marinu Abramović u muzeju Palaco Stroci u Firenci gde se održava njena retrospektiva.

Direktor muzeja i kustos izložbe Arturo Galansino je u Tviter poruci napisao da je Abramović nepovredjena u današnjem napadu na nju u dvorištu muzeja.

Galansino je napisao da je “sve u redu” i objavio i fotografiju njih dvoje.

Italijanski mediji javljaju da je ona udarena slikom u drvenom ramu ali bez stakla, a na njoj je portret same umetnice koji je naslikao napadač.

Galansino je rekao da je Abramović, koja koristi svoje telo kao umetnički medijum, htela da pita čoveka zašto je to uradio.

Policija istražuje slučaj.

List Korijere dela Sera piše da se navodni napadač poslednjih godina dva puta pojavio go u javnosti u Firenci. Jednom je ležao na lažnim novčanicama dolara.

View this post on Instagram

Stiamo bene! Everything is fine! Il direttore della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino, curatore della mostra “Marina Abramović. The Cleaner”, in corso a Palazzo Strozzi a Firenze (fino al 20 gennaio 2019), esprime il suo sentito dispiacere per l’aggressione subita dall’artista nel cortile di Palazzo Strozzi in data odierna. L’episodio si è verificato subito dopo la conclusione di un altro appuntamento di grande successo di pubblico per la firma del suo nuovo libro di interviste “Marina Abramovic Interviews 1976-2018”, evento che ha concluso una trionfale settimana di eventi con l’artista a Firenze, culminata nella conferenza pubblica al Teatro del Maggio Musciale Fiorentino a cui hanno partecipato oltre 1.500 persone. Marina Abramović sta bene e non ha subito alcun danno fisico. Dopo le verifiche con le forze dell’ordine ha lasciato Palazzo Strozzi con serenità. Subito dopo l’accaduto ha voluto incontrare l’aggressore per un confronto diretto sulle ragioni di questa azione.

A post shared by Palazzo Strozzi (@palazzostrozzi) on